|
|
|
|
|
|
utenti online: [10]
|
mercoledì 17 gennaio 2018
CHE COS'È L'OSP
STRUTTURA GESTIONALE
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centri Territoriali
Accordo per l’accoglienza degli alunni stranieri
La scuola integra culture
Scopri la tua Isola, la guida alla scelta della scuola superiore del CPI
Diritto - Dovere
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Formaz. Ref. Scolastico
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
PUBBLICAZIONI
CENTRO PER L`IMPIEGO
PORTALE GIOVANI A PRATO
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
PIN - UNIFI
RASSEGNA STAMPA
NEWSLETTER
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PRATO
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio news   articolo in news
21/05/2012 - 10.23.22 MORVILLO A PRATO FA LEZIONE A 250 STUDENTI: “AI RAGAZZI DICO CHE DEVONO CREDERE FERMAMENTE NEI VALORI CIVICI E DELLA LEGALITÀ"
E` stato un incontro ma anche una vera e propria lezione quella che Alfredo Morvillo, procuratore capo del Tribunale di Termini Imerese e fratello di Francesca, la moglie di Giovanni Falcone, anche lei magistrato, anche lei uccisa nella strage di Capaci, ha tenuto questa mattina nell`auditorium Castellani a 250 studenti. Con lui l`assessore al Sociale della Provincia Loredana Ferrara, che ha promosso l`iniziativa “Per non dimenticare, le stragi che sconvolsero l`Italia repubblicana” con la collaborazione del Comune di Prato.
Morvillo, seguito attentamente dalla sala piena di studenti, ha ripercorso la storia della lotta alla mafia partendo proprio da quei terribili mesi di vent`anni fa, quando prima Giovanni Falcone e poi Paolo Borsellino furono uccisi in quelli che ha definito veri e propri atti di guerra. “Il messaggio che vorrei lasciarvi, quello su cui vorrei che rifletteste insieme ai vostri insegnanti e ai vostri genitori, è che dovete credere fermamente nei valori civici e della legalità. E mettere sempre l`interesse della collettività al di sopra del vostro. Altrimenti non c`è vivere civile, non c`è maniera di stare insieme nella giustizia”.
Il procuratore di Termini Imerese, sollecitato anche dalle domande dei ragazzi nel corso del dibattito, ha commentato anche le drammatiche notizie che giungevano da Brindisi, dove un attentato di fronte alla scuola intitolata a Giovanni e Francesca, ha ucciso una ragazza e provocato alcuni feriti. “Non si può escludere la matrice mafiosa, la coincidenza delle celebrazioni per il ventennale della strage di Capaci, il nome della scuola e la circostanza che la carovana antimafia oggi facesse tappa a Brindisi sono indizi – ha detto Morvillo – Ma ogni possibilità deve essere indagata. Gli investigatori devono poter eseguire il loro lavoro prima di fare ipotesi affidabili”.
Al termine dell`incontro il procuratore Morvillo e l`assessore Ferrara hanno preso parte alla commemorazione pubblica nella piazza Falcone-Borsellino, di fronte al Tribunale di Prato.
Mercoledì 23 maggio, nel giorno del ventesimo anniversario della strage di Capaci, nel salone consiliare di palazzo Buonamici (ore 10,30) saranno presentati il report La diffusione della criminalità di stampo mafioso nel territorio pratese, a cura della Fondazione Antonio Caponnetto, e la ricerca Vite in prestito. Uno studio sulla rete dell`usura, a cura dell`Osservatorio sociale della Provincia di Prato.
Fonte: Provincia di Prato
Ancora in crescita gli studenti, alle superiori altri mille nei prossimi cinque anni. L`abbandono scende al 17,8%
SAVE THE DATE - Giovedì 14 aprile 2016, ore 10 - Presentazione "La scuola pratese. Rapporto 2015"
Iscrizioni scuole superiori, ancora in lieve crescita gli studenti delle prime
Giorno della memoria, 600 fra studenti e insegnanti delle scuole superiori pratesi al Mandela Forum il 27 gennaio
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Prato - Palazzo Vestri - Piazza Duomo, 8 - 59100 PRATO
Tel: 0574.534749 Fax:0574.534281
  top