|
|
|
|
|
|
utenti online: [10]
|
lunedì 16 luglio 2018
CHE COS'È L'OSP
STRUTTURA GESTIONALE
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centri Territoriali
Accordo per l’accoglienza degli alunni stranieri
La scuola integra culture
Scopri la tua Isola, la guida alla scelta della scuola superiore del CPI
Diritto - Dovere
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Formaz. Ref. Scolastico
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
PUBBLICAZIONI
CENTRO PER L`IMPIEGO
PORTALE GIOVANI A PRATO
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
PIN - UNIFI
RASSEGNA STAMPA
NEWSLETTER
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PRATO
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio news   articolo in news
30/05/2012 - 18.34.42 PROVINCIA, UNIONE INDUSTRIALE, CNA E CONFARTIGIANATO SCRIVONO A TARGETTI PER DIFENDERE L`AUTONOMIA DELL`ISTITUTO MARCONI
Salvaguardare l`autonomia dell`istituto Marconi per il ruolo che da sempre riveste sul nostro territorio. E` questo l`obiettivo della lettera che la Provincia, l`Unione industriale pratese, Cna e Confartigianato hanno scritto e firmato all`indomani della decisione della Regione Toscana di nominare per il prossimo anno scolastico un unico dirigente reggente per la sede della scuola media di Montemurlo e l`Istituto professionale Marconi. La lettera è stata inviati oggi alla vice presidente della Regione Toscana Stella Targetti e ai direttori dell`Ufficio scolastico regionale Angela Palamone e territoriale Francesco Mauro.
“Intendiamo sostenere fino in fondo il ruolo dell`istituto Marconi. I profili in uscita dalla scuola sono connotati da un forte specificità, che necessita di uno stretto legame con il mondo produttivo locale. Legame che negli ultimi due anni si è consolidato grazie a una dirigenza stabile e competente – spiega la vice presidente della Provincia Ambra Giorgi – Una recente ricerca dell`Osservatorio scolastico provinciale registra che gli studenti diplomati al Marconi hanno non solo il più alto tasso di occupazione entro un anno dal diploma, ma le mansioni svolte sono coerenti con il titolo di studio conseguito”.
Nella lettera si mette in evidenza inoltre che la scuola accoglie molti alunni stranieri (il 26,2%) o comunque studenti che hanno spesso alle spalle un percorso scolastico difficile e che diventa perciò fondamentale un`attenta organizzazione della didattica, in modo da valorizzare e condividere esperienze positive. L`attuale dirigente è riuscito a coinvolgere il corpo docente ed il personale in un percorso di riqualificazione e valorizzazione dell`istituto che ha portato ad un aumento di due classi negli ultimi due anni. Senza contare le già ricordate relazioni che la scuola ha saputo tessere con il mondo produttivo locale. I firmatari chiedono quindi la riconferma dell`attuale dirigente Emilio Sisi alla guida di un Istituto “storico” per la città.
Fonte: Provincia di Prato
Ancora in crescita gli studenti, alle superiori altri mille nei prossimi cinque anni. L`abbandono scende al 17,8%
SAVE THE DATE - Giovedì 14 aprile 2016, ore 10 - Presentazione "La scuola pratese. Rapporto 2015"
Iscrizioni scuole superiori, ancora in lieve crescita gli studenti delle prime
Giorno della memoria, 600 fra studenti e insegnanti delle scuole superiori pratesi al Mandela Forum il 27 gennaio
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Prato - Palazzo Vestri - Piazza Duomo, 8 - 59100 PRATO
Tel: 0574.534749 Fax:0574.534281
  top