|
|
|
|
|
|
utenti online: [34]
|
sabato 20 gennaio 2018
CHE COS'È L'OSP
STRUTTURA GESTIONALE
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centri Territoriali
Accordo per l’accoglienza degli alunni stranieri
La scuola integra culture
Scopri la tua Isola, la guida alla scelta della scuola superiore del CPI
Diritto - Dovere
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Formaz. Ref. Scolastico
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
PUBBLICAZIONI
CENTRO PER L`IMPIEGO
PORTALE GIOVANI A PRATO
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
PIN - UNIFI
RASSEGNA STAMPA
NEWSLETTER
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PRATO
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio primo piano   articolo in primo piano
28/03/2012 ISCRIZIONI ALLE SCUOLE SUPERIORI PER L`ANNO SCOLASTICO 2012-2013. CRESCE LA POPOLAZIONE SCOLASTICA, CON 4 PRIME IN PIÙ RISPETTO A QUEST`ANNO

Iscrizioni alle scuole superiori della Provincia per l`anno scolastico 2012-2013. Sono pronti i dati raccolti dall`Osservatorio scolastico provinciale e questa mattina la vice presidente della Provincia Ambra Giorgi ha fatto il punto sulla popolazione scolastica.
“Pur tenendo conto che non si tratta di numeri definitivi, sicuramente ci mostrano una tendenza positiva rispetto alle politiche messe in campo dalla Provincia in questi anni per l`ottimizzazione del dimensionamento delle scuole, il rafforzamento della loro identità e dell`offerta scolastica – ha detto Giorgi – Molte le buone notizie, Marconi e Buzzi crescono, Dagomari e Datini si riallineano rispetto al numero di studenti (il primo cresce, l`altro si alleggerisce) e in generale gli studenti pratesi continuano a preferire i licei, anche se gli scientifici lasciano sempre più spazio ai linguistici”.
Il monitoraggio condotto dall’Osservatorio si riferisce alle iscrizioni di febbraio (attraverso una scheda compilata dai singoli istituti) e confronta i numeri previsti per l’anno scolastico 2012-13 (nuove iscrizioni e stima degli studenti ripetenti) con la situazione di quello in corso.
Anzitutto si conferma il trend in crescita degli studenti delle scuole superiori, un dato del resto già annunciato anche dalle proiezioni sull`andamento dei prossimi cinque anni presentato dalla Provincia l`anno scorso. Le nuove iscrizioni al primo anno della scuola secondaria di secondo grado sono complessivamente 2.360, di cui 1.121 ai licei (pari al 47%), 739 ai tecnici (31%) e 500 ai professionali (21%). In totale si registrano 206 iscritti in più alle classi prime rispetto all`anno in corso. Lo scorso anno i licei attraevano il 47% dei licenziati in terza media, i tecnici il 32% ed i professionali il 20%.
Considerando anche la stima degli studenti ripetenti, si prevedono 2.844 alunni nelle classi prime del prossimo anno. Saranno attivate complessivamente 4 classi in più (da 103 a 107). Crescono i professionali (+4 classi) costanti i tecnici e i licei.
I DATI DELLE SINGOLE SCUOLE. Guardando ai singoli istituti il Buzzi mantiene l`andamento in crescita: 386 nuove iscrizioni con una stima di 466 alunni compresi i ripetenti contro gli attuali 436, quindi un +6,4%. Numeri positivi per la Provincia, che ha lavorato per rafforzare uno degli istituti storici di Prato. Bene anche il Marconi con 111 nuove iscrizioni e una previsione di 163 studenti compresi i ripetenti contro gli attuali 123, in totale un +24,5%. Un consolidamento che fa ben sperare per una scuola finora sottodimensionata e a rischio di accorpamento. Il Datini ha reagito bene al `dimagrimento` coordinato dalla Provincia con il trasferimento al Dagomari di due indirizzi professionali, quello economico-turistico e quello dei servizi sociali. Ha infatti mantenuto la forte identità di scuola a vocazione alberghiera e grafica. E il Dagomari ha beneficiato della piccola rivoluzione che lo ha trasformato in una scuola mista, tecnico-professionale. L`obiettivo dell`assessorato alla Scuola era di sostenere le iscrizioni in questo istituto, ma anche offrire ad una scuola che nelle classi prime conta fino al 70% di studenti stranieri, un panorama di corsi più ampio e articolato, in modo da fronteggiare meglio l`abbandono scolastico, che fra gli stranieri, e soprattutto fra gli studenti cinesi, ha purtroppo percentuali altissime.
Confrontando le classi previste per il prossimo anno scolastico con quello in corso si può dire che complessivamente l`area licei e quella tecnica rimangono invariate, mentre registrano 4 prime in più le scuole professionali in generale. Nel dettaglio 1 classe prima in più al Buzzi e al Marconi, 2 classi in più al linguistico Livi e 1 classe in più sia allo scientifico che al linguistico del Copernico (a fronte di un calo di 3 classi lo scorso anno), 1 classe in più al liceo delle Scienze umane del Rodari e 2 classi in più all`Indirizzo alberghiero del Datini. Al Dagomari il prossimo anno ci sarà un aumento di 4 classi. Fanno invece segnare una diminuzione, Il liceo artistico di Montemurlo e il liceo scientifico del Gramsci Keynes (2 classi in meno ciascuno).
ALUNNI STRANIERI - Il 17,7% dei nuovi iscritti è costituito da alunni di cittadinanza non italiana. I 418 studenti stranieri sono così distribuiti: 157 ai tecnici (pari al 37%), 140 ai professionali (33%) e 121 ai licei (30%). In valori assoluti l’istituto con il maggior numero di nuovi iscritti di cittadinanza non italiana è il Dagomari (95), seguito dal Gramsci-Keynes (77, di cui 56 all`indirizzo economico turistico) e dal Datini (72).
In proporzione al totale dei nuovi iscritti, l`istituto che rileva la maggiore incidenza di alunni stranieri è il Dagomari (46%), con una percentuale del 77% nell`indirizzo professionale economico a fronte di una leggera flessione registrata nel tecnico turistico, che vede gli studenti stranieri passare dal 64% al 50%. Poi c`è il Marconi, con il 29%, il Datini (24%), il Gramsci-Keynes con il 23 e il Livi con il 21%.

Fonte: Provincia di Prato
Autore: MP
Ancora in crescita gli studenti, alle superiori altri mille nei prossimi cinque anni. L`abbandono scende al 17,8%
SAVE THE DATE - Giovedì 14 aprile 2016, ore 10 - Presentazione "La scuola pratese. Rapporto 2015"
Iscrizioni scuole superiori, ancora in lieve crescita gli studenti delle prime
Giorno della memoria, 600 fra studenti e insegnanti delle scuole superiori pratesi al Mandela Forum il 27 gennaio
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Prato - Palazzo Vestri - Piazza Duomo, 8 - 59100 PRATO
Tel: 0574.534749 Fax:0574.534281
  top