|
|
|
|
|
|
utenti online: [32]
|
sabato 20 gennaio 2018
CHE COS'È L'OSP
STRUTTURA GESTIONALE
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centri Territoriali
Accordo per l’accoglienza degli alunni stranieri
La scuola integra culture
Scopri la tua Isola, la guida alla scelta della scuola superiore del CPI
Diritto - Dovere
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Formaz. Ref. Scolastico
Orientamento
Qualifiche triennali IeFP
PUBBLICAZIONI
CENTRO PER L`IMPIEGO
PORTALE GIOVANI A PRATO
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
PIN - UNIFI
RASSEGNA STAMPA
NEWSLETTER
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI PRATO
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio primo piano   articolo in primo piano
18/01/2013 QUANTI STUDENTI PRATESI DOPO IL DIPLOMA SI ISCRIVONO ALL`UNIVERSITÀ? E QUANTI SI LAUREANO? IL REPORT DELL`OSP

Le stime dicono che a Prato su 100 giovani si diplomano in 73 e di questi solo 18 si laureano. L`obiettivo di Europa 2020 è invece il 40%, quindi siamo ben lontani, ma anche il dato nazionale si ferma al 20%, mentre quello europeo è del 34%.

Sono 328 i laureati triennali ogni anno e 197 quelli magistrali. A un anno dalla prima ricerca l`Osservatorio scolastico della Provincia torna ad occuparsi dei percorsi degli studenti pratesi dalla scuola all`Università presentando un report che aggiorna e approfondisce la fotografia scattata a novembre 2011 grazie alla collaborazione di Asel e agli archivi messi a disposizione dall`Università di Firenze.

E sono molte le domande alle quali la vice presidente della Provincia tenta di rispondere stamani, approfittando della giornata di studio organizzata su questo tema a cui partecipano gli autori della ricerca Paolo Sambo e Marcella Conte e la coordinatrice Francesca Baroncelli del servizio Scuola della Provincia. Ad esempio quanti giovani pratesi si iscrivono all’Università e con quali risultati. Come si differenziano i percorsi di istruzione terziaria per tipo di diploma conseguito e scuola superiore frequentata e anche qual`è l’offerta di nuovi laureati pratesi sul mercato del lavoro.

Cominciamo dunque ad esplorare il mondo dell`istruzione dopo la maturità, seguendo l`analisi del report.

ISCRIZIONI ALL`UNIVERSITA` - Oltre la metà (il 54,8%, pari a 4.017 unità) dei 7.324 giovani pratesi diplomati a Prato tra il 2006 e il 2010 si è iscritto ad un corso di laurea presso l’Università di Firenze. Se consideriamo la quota di pratesi che decidono di iscriversi ad altre università italiane, che arriva solo al 5%, la percentuale di ragazzi che proseguono gli studi dopo il diploma è di circa il 60%. Un dato sostanzialmente in linea con gli indicatori disponibili a livello nazionale (61%) e regionale (60%). Di questi l’80% si è iscritto ad un corso triennale e il 17% ad uno magistrale a ciclo unico. La facoltà preferita è ingegneria (15%), seguita da Economia (15%), Lettere e filosofia (12%), Scienze matematiche, fisiche e naturali (11%) e Giurisprudenza (10%). 349 diplomati (l’8,7%) hanno scelto un corso del PIN.

DA QUALE SCUOLA - Ha proseguito gli studi il 74% dei ragazzi che hanno conseguito la maturità liceale, contro il 44% di quelli con diploma tecnico ed il 17% dei ragazzi con diploma professionale. Il tasso più elevato di iscrizione a Firenze si registra tra i diplomati del liceo classico Cicognini (81%), seguono Livi (77%) e Copernico (77%), Convitto Cicognini (71%), Rodari (66%), S. Niccolò (65%) e Buzzi (54%), primo dei non licei.

IL SUCCESSO UNIVERSITARIO - Consideriamo i 562 ragazzi diplomati nel 2006, (310 femmine e 252 maschi) iscritti a un corso di laurea triennale (469 ragazzi, l’83%) o magistrale a ciclo unico (93). Trascorsi cinque anni hanno conseguito un titolo di studio universitario 220 ragazzi (123 femmine e 97 maschi), pari al 40% circa del totale (il tasso di successo è di poco superiore tra le femmine). Se consideriamo solo gli iscritti alla laurea triennale il successo è invece pari al 46%, un dato quasi perfettamente in linea con il livello nazionale. Infine 12 ragazzi hanno conseguito sia il titolo triennale che la laurea magistrale di secondo livello. Il tasso di successo più elevato (66%) lo registrano per i corsi di laurea triennali della facoltà di Medicina, infermieristica, tecniche di radiologia medica, fisioterapia, ostetricia e scienze motorie.

E QUELLO DI INSUCCESSO - Tornando al contingente di 562 giovani diplomati possiamo aggiungere che 41 hanno rinunciato a proseguire, mentre 124 ragazzi risultano fuori corso e inattivi. Si può quindi calcolare un tasso di abbandono più inattività pari quasi al 30%. I tassi di insuccesso più alti si registrano per le facoltà di Farmacia, Scienze matematiche, fisiche e naturali e Ingegneria.

IL LAVORO – Sempre per lo stesso contingente incrociando l`archivio delle comunicazioni obbligatorie dei rapporti di lavoro con gli iscritti all`Università si scopre che il 55% ha avuto almeno un`esperienza lavorativa. Tra le forme contrattuali, prevalgono il tempo determinato (circa il 37%) e la somministrazione di lavoro (il 35%), quindi i contratti a progetto (11%), a tempo indeterminato (10%) e l’apprendistato (8%). Tra gli studenti che sono riusciti a conseguire un titolo almeno triennale oltre la metà ha avuto esperienze lavorative.

PRATESI LAUREATI OGNI ANNO – Nel triennio 2009-2011 sono 1.575 i titoli universitari conseguiti da giovani pratesi (983 triennali e 592 magistrali). L’età media dei laureati di primo livello è di 25 anni, si sfiorano i 27 per il secondo. Dati non particolarmente brillanti, ma in linea con quelli nazionali, come le votazioni medie, 102,5 su 110 per le lauree triennali e 107,2 per le magistrali. Nel triennio si è avuta un’offerta di 116 laureati triennali in economia, 115 in ingegneria, 114 del gruppo disciplinare medico-sanitario e 210 in lettere e filosofia. Tra le lauree magistrali non a ciclo unico si contano 94 ingegneri, 13 laureati in marketing, altrettanti in governo d’impresa e 12 in libera professione e consulenza aziendale. Tra le laurea a ciclo unico sono 75 i laureati in giurisprudenza e 25 in architettura.

IL MERCATO DEL LAVORO – Guardando al totale della forza lavoro a Prato su 109mila occupati i laureati sono circa 17mila e rappresentano il 16% contro il 19% in Toscana. Le previsione di assunzioni non stagionali secondo i dati di UnionCamere per Prato indicano una richiesta di 5 laureati ogni 100 nuovi assunti contro una media regionale, ben più alta, di 12 laureati ogni 100 nuovi assunti.

REPORT E SLIDE IN .PDF NELLA SEZIONE "PUBBLICAZIONI"

Fonte: Provincia di Prato
Autore: MP
Ancora in crescita gli studenti, alle superiori altri mille nei prossimi cinque anni. L`abbandono scende al 17,8%
SAVE THE DATE - Giovedì 14 aprile 2016, ore 10 - Presentazione "La scuola pratese. Rapporto 2015"
Iscrizioni scuole superiori, ancora in lieve crescita gli studenti delle prime
Giorno della memoria, 600 fra studenti e insegnanti delle scuole superiori pratesi al Mandela Forum il 27 gennaio
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Prato - Palazzo Vestri - Piazza Duomo, 8 - 59100 PRATO
Tel: 0574.534749 Fax:0574.534281
  top